AGC Glass Europe annuncia una nuova gamma di vetri float con una ridotta impronta di carbonio


AGC Glass Europe si adopera costantemente per minimizzare l'impatto ambientale dei propri processi di produzione e garantire un futuro sostenibile. Nel quadro della roadmap verso la neutralità del carbonio, il Gruppo ha annunciato che entro la fine del 2022 produrrà una gamma di vetri float con un'impronta di carbonio notevolmente ridotta, inferiore a 7 kg di CO2 per m2 per il vetro chiaro (spessore 4 mm). 
Questa operazione consentirà ad AGC, uno dei maggiori produttori di vetro piano al mondo, di ridurre di oltre il 40% le emissioni di carbonio generate durante la produzione di questo vetro float(1).    

Per produrre vetro a zero emissioni di CO2 entro il 2050, è necessario prendere in considerazione tutte le componenti della catena produttiva. Questo include decarbonizzare i processi di produzione del vetro ed eliminare tutte le emissioni di CO2 dalla catena di fornitura a monte dei nostri processi ed altre emissioni indirette. Dopo aver gestito tutte le emissioni nella catena del valore, AGC può ora annunciare i primi passi verso la neutralità del carbonio: l'azienda lancerà entro la fine del 2022 una nuova gamma di vetri float con una ridotte emissioni di carbonio. 

Produzione di vetro a basse emissioni di carbonio: un approccio olistico

AGC sta adottando un approccio olistico per produrre in modo sostenibile vetro a basse emissioni di carbonio:

  1. Approvvigionamento sostenibile delle materie prime
  2. Utilizzo di forni di fusione ad alta efficienza
  3. Maggiore utilizzo di rottame (vetro riciclato)
  4. Utilizzo di fonti di energia verde
  5. Ottimizzazione del trasporto tra gli stabilimenti del Gruppo per i processi di finitura 
  6. Ottimizzazione del trasporto di prodotti finiti

Applicare l'approccio olistico alla prima campagna di produzione a basse emissioni di carbonio a Moustier

Lo stabilimento di produzione AGC Glass Europe a Moustier, in Belgio, sarà il primo stabilimento di AGC a produrre vetro a basse emissioni di carbonio, poiché è già stato convertito con successo per soddisfare le rigorose condizioni richieste. Lo stabilimento di Moustier è situato in posizione centrale per quanto riguarda l'approvvigionamento di materie prime sostenibili e in posizione strategica per una consegna ottimale ai clienti. 

1. Approvvigionamento sostenibile delle materie prime
Moustier, il primo stabilimento di produzione di vetro float in Europa continentale, beneficia, tra l'altro, della disponibilità a livello locale di sabbia molto pura che richiede un trattamento minimo prima del suo utilizzo nella produzione di vetro float. Da diversi anni ormai, il 75% delle sue materie prime – non solo sabbia, ma anche altre materie prime – viene trasportato con chiatte allo stabilimento situato lungo il fiume Sambre per essere scaricato sul posto. Il carbonato di sodio è una materia prima fondamentale nella produzione del vetro poiché riduce la temperatura di fusione della sabbia, il componente principale. Le emissioni di carbonio del carbonato di sodio variano in modo significativo a seconda del processo utilizzato per la sua produzione. Lo stabilimento di Moustier baserà la produzione di vetro a basse emissioni di carbonio su carbonato di sodio con una ridotta impronta di carbonio.

2. Utilizzo di forni di fusione ad alta efficienza 
Uno dei forni di Moustier sta già beneficiando di una recente riparazione a freddo (i forni di fusione vengono sottoposti a revisione completa ogni 15 - 18 anni), incorporando nuove tecnologie, come il boosting elettrico, che utilizzano elettricità per fondere la sabbia, così da ridurre la dipendenza dal gas naturale importato. Questo processo di produzione innovativo rappresenta un passo importante nella roadmap globale dell'azienda verso la neutralità del carbonio.

3. Aumento dell'uso di rottame (vetro riciclato)
Lo stabilimento di Moustier, situato in un'area con numerosi trasformatori, clienti di lunga data e filiali del Gruppo, da molti anni aumenta il contenuto di rottame utilizzato nel processo di produzione del vetro sfruttando più flussi di riciclaggio. Per questo nuovo vetro float con una ridotta impronta di carbonio, i nuovi flussi di rottame aumenteranno significativamente la quantità di vetro riciclato, a oltre il 50% (2) .

4. Utilizzo di fonti di energia verde
AGC massimizzerà la produzione di energia elettrica rinnovabile in loco. Nel suo paese d’origine, il Belgio, tutti i tetti degli impianti di produzione e degli uffici sono dotati di fotovoltaico integrato nella costruzione, riducendo l’impronta di carbonio dell’azienda. Inoltre, l'azienda dispone anche di una propria turbina eolica in funzione presso lo stabilimento di Seneffe, a pochi chilometri da Moustier. Nello stabilimento di Moustier, altre fonti di energia rinnovabile saranno ottenute da progetti energetici in loco e all’esterno (compresa la produzione combinata di energia elettrica e calore (CHP, cogenerazione) e i pannelli solari).

5. Ottimizzazione del trasporto tra gli stabilimenti del Gruppo per i processi di finitura 
Anche la logistica fa parte della strategia olistica di AGC. Al fine di migliorare il più possibile le sinergie tra la produzione e il processo di finitura e ridurre le emissioni di CO2 e quelle dal trasporto, AGC procede alla stratificazione delle lastre in vetro di sicurezza nello stesso stabilimento di Moustier, mentre i rivestimenti vengono applicati nell’impianto di rivestimento di Lodelinsart, a soli 25 km di distanza.

6. Ottimizzazione del trasporto di prodotti finiti
Grazie alla posizione strategica dello stabilimento di Moustier, le distanze di trasporto per i prodotti finiti sono ottimali. Le zone circostanti della Francia settentrionale, dei paesi del Benelux e della Germania occidentale sono densamente popolate, con svariati milioni di clienti a meno di 250 km di distanza.

La gamma di vetri a basse emissioni di carbonio offre diverse possibilità di trasformazione

Entro la fine del 2022, il Gruppo lancerà la nuova gamma di prodotti in vetro float a basse emissioni di carbonio basati su vetro float chiaro la cui impronta di carbonio è stata ridotta di oltre il 40% (rispetto alla baseline AGC Glass Europe): meno di 7 kg di CO2 per m2 per il vetro trasparente (spessore 4 mm). 
Questo vetro float a basse emissioni di carbonio sarà trasformato nelle principali gamme AGC di prodotti in vetro funzionali:

  • vetro di sicurezza: gamma Stratobel e Stratophone
  • vetro per isolamento termico: gamma iplus
  • vetro a controllo solare: gamme Stopray, ipasol e Energy 

Questi nuovi vetri a basse emissioni di carbonio offriranno le stesse prestazioni a livello estetico, qualitativo e tecnico dei tradizionali prodotti in vetro float di AGC. 

AGC prevede quindi di sfruttare l'esperienza acquisita nel suo stabilimento di Moustier trasferendo gradualmente la sua strategia a basse emissioni di carbonio in altri siti, a partire dallo stabilimento di Seingbouse, in Francia, all'inizio del 2023. 

Davide Cappellino, Presidente di Architectural Glass Europe & Americas Company, conclude: “La nostra prima gamma di vetri a basse emissioni di carbonio è una pietra miliare nella roadmap di riduzione delle emissioni di carbonio di AGC. Siamo lieti di offrire ai nostri clienti un vetro che, dall'estrazione delle materie prime all'installazione finale, genererà circa il 40% in meno di CO2 rispetto al nostro vetro standard. Si tratta di una riduzione importante e di un grande passo verso la neutralità del carbonio nel settore edile.

 

(1) Rispetto alla baseline AGC Glass Europe: EPD per Planibel nel database INIES
(2) Il rottame complessivo introdotto nel forno float per la produzione di vetro chiaro è tipicamente di circa il 20%.

 

VIDEO: AGC sta adottando un approccio olistico per produrre in modo sostenibile vetro a basse emissioni di carbonio.
https://youtu.be/pKMoa2oxjL0

Immagini in basso: © AGC Glass Europe

  • A sinistra: Lo stabilimento di produzione AGC Glass Europe a Moustier, in Belgio, sarà il primo stabilimento di AGC a produrre vetro a basse emissioni di carbonio.
  • A destra: Davide Cappellino : La nostra prima gamma di vetri a basse emissioni di carbonio è una pietra miliare nella roadmap di riduzione dell’impronta di carbonio di AGC.


Share this page

AGC Glass Europe

Niels Schreuder
Public Affairs & Communication
Mobile: +32 497 621 595
Niels.Schreuder@agc.com

AGC Flat Glass Italy

Alessandro Internicola
Market Manager Italy
Cell.: +39 348 39 87 105
Alessandro.Internicola@agc.com

AGC Glass Europe, un leader europeo nel settore del vetro piano

La società AGC Glass Europe, con sede a Louvain-la-Neuve (Belgio), produce, lavora e commercializza vetro piano per il settore delle costruzioni (vetrate esterne e decorazione di interni), per l'industria automobilistica e altri settori industriali (trasporti, energia solare e high-tech). La società è filiale europea di AGC, produttore mondiale di vetro piano. Il Gruppo è presente con oltre 100 sedi nell’intera Europa e impiega oltre 15.200 dipendenti.
Per maggiori informazioni, visitare www.agc-glass.eu (sito aziendale), www.agc-yourglass.com (vetro il settore delle costruzioni) e www.agc-automotive.com (prodotti per l’industria automobilistica).