AGC Flat Glass Italia ha inaugurato ufficialmente la nuova linea float dello stabilimento di Cuneo


Il 3 novembre, 2017, AGC Flat Glass Italia ha inaugurato ufficialmente la nuova linea float a Cuneo. Dopo il processo di riparazione a freddo durato tre mesi e un investimento di circa 25 milioni di euro, la nuova linea float offre tecnologie all'avanguardia che miglioreranno la produttività dello stabilimento e il suo impatto ambientale, oltre a migliorare le performance delle gamme di prodotto esistenti che si realizzano a Cuneo. Alla cerimonia di apertura erano presenti il Presidente e CEO del Gruppo AGC, Takuya Shimamura, il Presidente Regionale - Building & Industrial Glass Europe, Philippe Bastien, le autorità locali e la stampa. 

Uno stabilimento moderno e “più verde”
Nel corso dell'estate si sono svolti i lavori di ristrutturazione dell’impianto di Cuneo, con tecniche di progettazione tra le più innovative. La linea float ottimizzata aumenterà significativamente la capacità dello stabilimento, riducendo il consumo energetico del 25%, con un corrispondente impatto positivo sulla sua performance e qualità di prodotto. Minore consumo energetico significa anche una notevole riduzione delle emissioni atmosferiche, con il 50% in meno di CO (monossido di carbonio), 14% in meno di CO2 (biossido di carbonio) e 30% in meno di NOx (ossidi di azoto).

Gamme prodotto migliorate
Il sito di Cuneo realizza un’ampia gamma di prodotti di vari spessori, dai 3 a 25 millimetri. Oltre al vetro float trasparente, il sito adesso produce anche la nuova gamma Planibel Linea Azzurra, un vetro float realizzato unicamente in questo impianto. Disponibile in spessore da 8 a 25 mm, questo vetro speciale presenta una sfumatura leggermente azzurrina, è composto da materiali privi di nichel e senza inclusioni, il che lo rende un prodotto unico, facile da tagliare e trasformare. Pertanto è particolarmente adatti per le grandi superfici vetrate e per le soluzioni di arredamento più raffinate.

Oltre a questi prodotti float, lo stabilimento produce anche vetrate a controllo solare SMART e Planibel Clearsight, il vetro antiriflesso di AGC, grazie alle sue quattro linee di trasformazione high-tech.

Competitività recuperata
“AGC Flat Glass Italia e il suo stabilimento di Cuneo rappresentano una delle eccellenze del Gruppo che ho l’onore di guidare. Sono lieto di essere qui oggi a celebrare questo importante obiettivo raggiunto dalla dirigenza italiana. Questa operazione aumenterà la nostra competitività sul mercato. Una case history così virtuosa ci consentirà di raggiungere due obiettivi: sostenere la nostra leadership nella realizzazione di prodotti e nel contributo ad un futuro sostenibile," dichiara Takuya Shimamura, Presidente e CEO del Gruppo AGC.

“Una maggiore capacità, un’aumentata gamma di prodotti, maggiore efficienza energetica e migliori performance ambientali trasformano questa ristrutturazione in una rinascita per il forno di Cuneo. Per l’intero stabilimento, che in misura importante significa il recupero della competitività verso una sostenibilità di lungo periodo,” aggiunge Philippe Bastien, Presidente Regionale - Building & Industrial Glass Europe.



Share this page

AGC Flat Glass Italia

Eleonora Tirotta
+39 02 62487121 
eleonora.tirotta@eu.agc.com

AGC Glass Europe

Britta Jarchow
Marketing Communications Manager
Tel: +32 (0)2 409 31 97
Mobile: +32 (0) 473 92 92 61
britta.jarchow@eu.agc.com 

AGC Glass Europe, leader nella produzione di flat glass

AGC Glass Europe è la filiale europea di AGC, il primo produttore al mondo di vetro piano. Il suo marchio, Glass Unlimited, riflette la nostra attività core: forza innovativa nelle tecnologie avanzate del vetro, una rete di vendita globale e una presenza industriale che si espande dalla Spagna alla Russia.
AGC Glass Europe ha rappresentanti in tutto il mondo. Guarda www.agc-yourglass.com per maggiori informazioni.
 

Lo stabilimento AGC di Cuneo

Lo stabilimento AGC di Cuneo ha iniziata la sua attività nel 1963 ed è oggi il più grande sito produttivo di vetro nel settore edilizio italiano. Lo stabilimento si estende su 360.000 m2 e impiega circa 220 persone. Con una produzione giornaliera di 600 tonnellate di vetro, copre il fabbisogno dei mercati italiani ed esteri. Oltre alla linea float (produzione di vetro primario), il sito ospita macchinari di lavorazione: vetro di sicurezza stratificato, specchi, vetri satinati rivestimenti a controllo solare. La linea float produce due tipi di vetro primario:

  • vetro float di spessore da 3 a 6 mm: utilizzato soprattutto per prodotti trasformati in questo stesso impianto (stratificato, specchi, satinato, rivestimenti)
  • vetro float di spessore da 8 a 25 mm: l’esclusiva gamma "Linea Azzurra", altamente apprezzata dagli architetti e dai designer per creazioni particolari per interni ed esterni.